Nel Cuore dell’Umbria.
Natura e cultura da scoprire.

Dal Convento, percorri parte della
Via Francigena,
il cammino di
San Francesco.

La Casa per ferie “Convento di S. Bernardino” a Montefranco (TR) si trova lungo la Via Francigena o Cammino di S. Francesco. L’Umbria è conosciuta in tutto il mondo, infatti, come la terra di Francesco, nutrita di una spiritualità che parla di amore per le piccole cose, di rispetto e gratitudine per il creato, di accoglienza generosa dell’altro, chiunque egli sia. La si può percorrere a cavallo, a piedi o in bicicletta. Ci sono varie lunghezze e vari livelli di difficoltà.

Camminare lungo la Via di Francesco, allora, costituisce un autentico cammino dello spirito, che viene incontro al desiderio dell’uomo, anche dell’uomo d’oggi, di ricercare nelle profondità di sé stesso il senso della propria esistenza. Ed allora ecco che al termine della quarta tappa Piediluco-Arrone, di 13 km, una sosta nella Casa per ferie “Convento di S. Bernardino” è l’ideale per un momento di relax tra mente, corpo e spirito.

Vivi l’Umbria.
Scopri magnifici paesaggi,
percorri percorsi mistici e suggestivi…

Cammina lungo parte del sentiero della Via Francigena o Cammino di San Francesco e vivi un’esperienza unica, mistica e rilassante per corpo e spirito.

La scoperta del territorio però non finisce qui…

Vivi Escursioni, passeggia per città medievali, scopri abbazie nascoste e visita il museo delle mummie di Ferentillo…

Nel Parco fluviale del Nera…

La Casa per ferie “Convento di S. Bernardino” è all’interno del parco Fluviale del Nera che comprende, tra le sue tante bellezze, il maestoso salto della Cascata delle Marmore. L’aspetto sorprendente del parco è la sua impressionante vegetazione: gli olivi occupano tutta la fascia pedemontana e parte di quella montana, soprattutto nella zona del parco più vicina alla conca Ternana.

Le ripide pendici dei monti sono coperte da boschi di latifoglie in mezzo ai quali non è raro vedere affiorare pareti rocciose dall’aspetto superbo che, sotto il profilo paesaggistico, rendono unico il territorio. Il parco ti offre tantissime attrattive: sono immersi nel verde i bei borghi medievali di Ferentillo, Arrone, Torre Orsina, Montefranco

Nel Cuore dell’Umbria.
Natura e cultura da scoprire.

Dal Convento, percorri parte della
Via Francigena,
il cammino di
San Francesco.

La Casa per ferie “Convento di S. Bernardino” a Montefranco (TR) si trova lungo la Via Francigena o Cammino di S. Francesco. L’Umbria è conosciuta in tutto il mondo, infatti, come la terra di Francesco, nutrita di una spiritualità che parla di amore per le piccole cose, di rispetto e gratitudine per il creato, di accoglienza generosa dell’altro, chiunque egli sia. La si può percorrere a cavallo, a piedi o in bicicletta. Ci sono varie lunghezze e vari livelli di difficoltà.

Camminare lungo la Via di Francesco, allora, costituisce un autentico cammino dello spirito, che viene incontro al desiderio dell’uomo, anche dell’uomo d’oggi, di ricercare nelle profondità di sé stesso il senso della propria esistenza. Ed allora ecco che al termine della quarta tappa Piediluco-Arrone, di 13 km, una sosta nella Casa per ferie “Convento di S. Bernardino” è l’ideale per un momento di relax tra mente, corpo e spirito.

Vivi l’Umbria.
Scopri magnifici paesaggi,
percorri percorsi mistici e suggestivi…

Cammina lungo parte del sentiero della Via Francigena o Cammino di San Francesco e vivi un’esperienza unica, mistica e rilassante per corpo e spirito.

La scoperta del territorio però non finisce qui…

Vivi Escursioni, passeggia per città medievali, scopri abbazie nascoste e visita il museo delle mummie di Ferentillo…

Nel Parco fluviale del Nera…

La Casa per ferie “Convento di S. Bernardino” è all’interno del parco Fluviale del Nera che comprende, tra le sue tante bellezze, il maestoso salto della Cascata delle Marmore. L’aspetto sorprendente del parco è la sua impressionante vegetazione: gli olivi occupano tutta la fascia pedemontana e parte di quella montana, soprattutto nella zona del parco più vicina alla conca Ternana.

Le ripide pendici dei monti sono coperte da boschi di latifoglie in mezzo ai quali non è raro vedere affiorare pareti rocciose dall’aspetto superbo che, sotto il profilo paesaggistico, rendono unico il territorio. Il parco ti offre tantissime attrattive: sono immersi nel verde i bei borghi medievali di Ferentillo, Arrone, Torre Orsina, Montefranco

Vivi l’Umbria,
tra Sport, Natura, Storia, Città,
Cultura e prodotti tipici locali.

Arrone e la splendida collegieta

Sulla sponda sinistra del fiume Nera, a pochi passi dalla Casa per ferie “Convento di S. Bernardino”, in posizione strategica lungo antichi percorsi tra l’Umbria e il Lazio, Arrone è un centro formato da due nuclei abitativi. Il più antico, detto “La Terra”, corrisponde al castello feudale degli Arroni, che lo fondarono nell’XI secolo.

Da vedere il campanile civico, la torre “degli olivi”, la chiesa trecentesca di San Giovanni Battista, la collegiata cinquecentesca di Santa Maria Assunta e l’ex-convento di San Francesco, che risale alle prime fasi degli insediamenti francescani, databili alla metà del XIII secolo. Oggi il complesso è sede del Parco fluviale del Nera.

Ferentillo e le sue Mummie

La valle del Nera, che fino alle porte di Ferentillo ha prevalentemente l’aspetto di una gola, qui diviene una vallata, con una maggiore estensione delle superfici pianeggianti. Il comune è formato da due abitati, Matterella e Precetto, che sorgono arroccati sui rilievi del Gabbio e di Monte Sant’Angelo con la chiara funzione di guardia e di difesa della viabilità in corrispondenza della gola del Nera. Per chi ama i luoghi d’arte meno noti, si segnalano la chiesa di Santo Stefano a Precetto del XVI secolo (nella cripta sono sepolti alcuni corpi che hanno subito il processo di mummificazione naturale grazie alle particolari condizioni ambientali e alla natura chimica del terreno) e la pieve di Santa Maria a Matterella, del 1494.

Abbazia di S. Pietro in Valle

Gli ospiti della Casa per ferie “Convento di S. Bernardino” non potranno fare a meno di ammirare un luogo dello spirito e dell’arte unico: l’abbazia di S. Pietro in Valle a Ferentillo. Sorge in un fitto bosco a mezza costa del monte Solenne, lungo la statale Valnerina che da Ferentillo prosegue in direzione Cascia. Tra il IV e VI secolo c’era una comunità di eremiti che vissero per quarant’anni in una grotta adiacente all’attuale chiesa. L’abbazia benedettina di San Pietro in Valle è tra i maggiori documenti di arte alto-medioevale dell’Italia centrale.

Il complesso venne edificato nell’VIII secolo per volontà di Faroaldo II, duca di Spoleto, per condurre vita eremitica. Qui fu sepolto nel 728. La chiesa, a croce latina, ha un’unica navata che va restringendosi verso il transetto, leggermente rialzato, concluso da tre absidi. Queste ultime ed il transetto risalgono all’impianto originario dell’VIII secolo.

La lastra marmorea dell’altare proviene dall’antica recinzione del presbiterio. All’interno della chiesa sono custoditi alcuni frammenti longobardi e cinque sarcofagi romani con soggetto pagano, tranne uno di tipo asiatico che, secondo la tradizione, ospitò la salma del duca Foroaldo II.

Vivi l’Umbria,
tra Sport, Natura, Storia, Città,
Cultura e prodotti tipici locali.

Arrone e la splendida collegieta

Sulla sponda sinistra del fiume Nera, a pochi passi dalla Casa per ferie “Convento di S. Bernardino”, in posizione strategica lungo antichi percorsi tra l’Umbria e il Lazio, Arrone è un centro formato da due nuclei abitativi. Il più antico, detto “La Terra”, corrisponde al castello feudale degli Arroni, che lo fondarono nell’XI secolo.

Da vedere il campanile civico, la torre “degli olivi”, la chiesa trecentesca di San Giovanni Battista, la collegiata cinquecentesca di Santa Maria Assunta e l’ex-convento di San Francesco, che risale alle prime fasi degli insediamenti francescani, databili alla metà del XIII secolo. Oggi il complesso è sede del Parco fluviale del Nera.

Ferentillo e le sue Mummie

La valle del Nera, che fino alle porte di Ferentillo ha prevalentemente l’aspetto di una gola, qui diviene una vallata, con una maggiore estensione delle superfici pianeggianti. Il comune è formato da due abitati, Matterella e Precetto, che sorgono arroccati sui rilievi del Gabbio e di Monte Sant’Angelo con la chiara funzione di guardia e di difesa della viabilità in corrispondenza della gola del Nera. Per chi ama i luoghi d’arte meno noti, si segnalano la chiesa di Santo Stefano a Precetto del XVI secolo (nella cripta sono sepolti alcuni corpi che hanno subito il processo di mummificazione naturale grazie alle particolari condizioni ambientali e alla natura chimica del terreno) e la pieve di Santa Maria a Matterella, del 1494.

Abbazia di S. Pietro in Valle

Gli ospiti della Casa per ferie “Convento di S. Bernardino” non potranno fare a meno di ammirare un luogo dello spirito e dell’arte unico: l’abbazia di S. Pietro in Valle a Ferentillo. Sorge in un fitto bosco a mezza costa del monte Solenne, lungo la statale Valnerina che da Ferentillo prosegue in direzione Cascia. Tra il IV e VI secolo c’era una comunità di eremiti che vissero per quarant’anni in una grotta adiacente all’attuale chiesa. L’abbazia benedettina di San Pietro in Valle è tra i maggiori documenti di arte alto-medioevale dell’Italia centrale.

Il complesso venne edificato nell’VIII secolo per volontà di Faroaldo II, duca di Spoleto, per condurre vita eremitica. Qui fu sepolto nel 728. La chiesa, a croce latina, ha un’unica navata che va restringendosi verso il transetto, leggermente rialzato, concluso da tre absidi. Queste ultime ed il transetto risalgono all’impianto originario dell’VIII secolo.

La lastra marmorea dell’altare proviene dall’antica recinzione del presbiterio. All’interno della chiesa sono custoditi alcuni frammenti longobardi e cinque sarcofagi romani con soggetto pagano, tranne uno di tipo asiatico che, secondo la tradizione, ospitò la salma del duca Foroaldo II.

Escursioni.
Sport Acquatici, Montagna.

Escursioni a piedi

Per vivere al meglio il relax tra mente, corpo e spirito gli ospiti della Casa per ferie “Convento di S. Bernardino” potranno effettuare delle escursioni a piedi. Il parco Fluviale del Nera, infatti, è dotato di una varia rete sentieristica che ricalca le antiche mulattiere e le strade di collegamento utilizzate per le attività economiche, percorrendole attraversi i borghi, vedi la flora del parco, respirando l’aria pura del cuore verde d’Italia. Una delle attrazioni principali del parco è sicuramente la Cascata delle Marmore, un’antica opera ingegneristica romana.

Sport Acquatici e Montagna

Per gli ospiti della Casa per ferie “Convento di S. Bernardino” amanti degli sport acquatici il parco Fluviale del Nera è perfetto: la presenza del Fiume Nera e dei suoi affluenti rende questa zona l’ideale per praticare sport quali il torrentismo, il rafting, la speleologia e la canoa. Se invece è la montagna la passione principale non si può trascurare la parete di Ferentillo, una delle falesie più attrezzate d’Europa.

Escursioni.
Sport Acquatici, Montagna.

Escursioni a piedi

Per vivere al meglio il relax tra mente, corpo e spirito gli ospiti della Casa per ferie “Convento di S. Bernardino” potranno effettuare delle escursioni a piedi. Il parco Fluviale del Nera, infatti, è dotato di una varia rete sentieristica che ricalca le antiche mulattiere e le strade di collegamento utilizzate per le attività economiche, percorrendole attraversi i borghi, vedi la flora del parco, respirando l’aria pura del cuore verde d’Italia. Una delle attrazioni principali del parco è sicuramente la Cascata delle Marmore, un’antica opera ingegneristica romana.

Sport Acquatici e Montagna

Per gli ospiti della Casa per ferie “Convento di S. Bernardino” amanti degli sport acquatici il parco Fluviale del Nera è perfetto: la presenza del Fiume Nera e dei suoi affluenti rende questa zona l’ideale per praticare sport quali il torrentismo, il rafting, la speleologia e la canoa. Se invece è la montagna la passione principale non si può trascurare la parete di Ferentillo, una delle falesie più attrezzate d’Europa.

Le Camere del Convento

Modeste ma eleganti, raffinate ed essenziali. Ritrova l’equilibrio tra corpo e mente.

Prenota ora